Come scegliere radiatore ad acqua calda?

Il radiatore ad acqua calda, spesso bianco, è molto usato e fornisce un calore delicato in molte case. Collegati alla maggior parte dei diversi sistemi di riscaldamento centrale, sono disponibili in una vasta gamma di versioni. Possono essere adattati a qualsiasi dimensione, a qualsiasi condizione e ce n'è uno per ogni esigenza. Come scegliere tra tutti questi modelli di radiatori ad acqua calda?

Cos'è un radiatore ad acqua calda?

Probabilmente conoscete il principio di uno scaldabagno. Spesso bianco, fornisce il calore più confortante durante le fredde notti invernali (ma non solo). Collegato al sistema di riscaldamento centrale, il radiatore d'acqua calda in acciaio, ghisa o alluminio, più o meno di design, equipaggia un gran numero di case e, forse, anche la vostra.

Come funziona un radiatore ad acqua calda?

Il principio di funzionamento di un radiatore ad acqua calda collegato al sistema di riscaldamento centrale è molto semplice. È l'acqua calda che circola all'interno del radiatore che fa sì che il calore si diffonda in tutta la stanza. Quest'acqua viene prima riscaldata dal riscaldamento centrale: la caldaia a gas, a olio, a fuoco, a legna, a riscaldamento solare o una pompa di calore.

Una volta che l'acqua è diventata calda, viene spinta nel radiatore in acciaio, ghisa o alluminio che diffonde il calore in tutta la stanza. Si noti che il calore generato può avvenire attraverso 2 metodi a seconda del tipo di radiatore: o la radiazione da una parete calda o la convezione dal movimento dell'acqua.

Scegliete il vostro radiatore d'acqua calda tra molti modelli

Tra il radiatore ad alta o bassa temperatura, il radiatore in acciaio, in ghisa o in alluminio fuso, il radiatore verticale o orizzontale… c'è solo l'imbarazzo della scelta! Qualunque sia il modello, un radiatore ad acqua calda può essere installato in qualsiasi stanza della vostra casa o appartamento. Il calore che produce è piacevole e le prestazioni variano a seconda del modello.

Netatmo info

Sulla maggior parte dei radiatori ad acqua calda, si può facilmente installare un  Termostato intelligente Netatmo per programmare e controllare il vostro riscaldamento a distanza. Ora potete guadagnare in efficienza, risparmiare energia e godere di una riduzione della bolletta del riscaldamento!

I diversi tipi di radiatori ad acqua calda

Un radiatore d'acqua calda può essere fatto di uno dei 3 materiali termici principali: ghisa, acciaio o alluminio fuso. I radiatori a bassa temperatura sono anche separati da quelli ad alta temperatura. I radiatori ad acqua calda collegati al sistema di riscaldamento centrale si distinguono anche per la loro potenza, efficienza e prezzo, che può variare molto.

Il radiatore in ghisa per l'acqua calda (o radiatore a inerzia)

Il radiatore di acqua calda in ghisa con elementi è uno dei più antichi radiatori ad acqua calda. Questo tipo di radiatore può essere trovato in installazioni di riscaldamento centrale che risalgono a diversi decenni fa. È riconoscibile dai suoi componenti uguali sovrapposti fino ad ottenere la potenza necessaria per produrre il calore desiderato. È spesso bianco ed efficace anche se il suo aumento di temperatura è lento.

Questi radiatori, spesso di grandi dimensioni, forniscono un'inerzia molto importante, cioè continuano a fornire riscaldamento quando sono spenti. È un importante elemento termico che aiuta a risparmiare energia e a riscaldare una casa in modo più efficiente. Il calore uniforme e costante fornito da un radiatore ad acqua calda in ghisa è molto apprezzabile e offre un grande comfort termico anche nelle stanze meno isolate e più fredde. La maggior parte dei radiatori elementari in ghisa funzionano sul principio del riscaldamento radiante.

Il pannello in acciaio del radiatore dell'acqua calda

Sostituendo gradualmente i radiatori d'acqua calda in ghisa, i radiatori in acciaio forniscono un riscaldamento molto veloce. Questi radiatori d'acciaio per l'acqua calda sono composti da diverse lamiere d'acciaio profilate che sono unite a coppie. Formano 1, 2 o anche 3 pannelli cavi che compongono il radiatore, destinati ad essere attraversati dall'acqua calda prodotta dal sistema di riscaldamento centrale. I radiatori ad acqua calda in acciaio hanno un'inerzia interessante e si riscaldano piuttosto rapidamente.

Nei radiatori ad acqua calda in acciaio più efficienti, i pannelli sono dotati di deflettori o alette, che rafforzano la diffusione del calore per convezione. L'efficienza del radiatore aumenta facilmente dal 50% al 70%.

Il radiatore d'acqua calda in alluminio fuso o radiatore in alluminio

L'ultimo materiale utilizzato per alcuni radiatori d'acqua calda è l'alluminio o più precisamente l'alluminio fuso. Il radiatore in alluminio dovrebbe comunque essere riservato alle stanze meglio isolate a causa della sua bassissima inerzia termica: si riscalda molto rapidamente ma si raffredda altrettanto rapidamente. Quando si usano radiatori d'acqua calda in alluminio, è importante che anche tutti i radiatori della casa siano in alluminio, per evitare effetti di elettrolisi. Infine, notate che il radiatore dell'acqua calda in alluminio è sensibile alla corrosione.

Radiatore a bassa temperatura o radiatore ad alta temperatura?

L'altro criterio principale per la scelta di un radiatore d'acqua calda, a parte il suo materiale, è tra i radiatori a bassa temperatura e quelli ad alta temperatura.

Mentre il classico radiatore ad acqua calda è un radiatore ad alta temperatura (70-90°C), esiste un altro tipo più economico: il radiatore a bassa temperatura. Il primo ha più design e viene venduto a un prezzo più basso del secondo. Il radiatore a bassa temperatura è generalmente più grande, più economico e più piacevole, ma il suo prezzo può essere molto più alto del radiatore ad alta temperatura.

Il radiatore a bassa temperatura (o radiatore "soft heat") permette una riduzione della perdita di calore (perdita di calore e di energia) in tutto il circuito di riscaldamento centrale. In breve, riscalda a circa 50 gradi al massimo, offre una differenza di temperatura minore per un'efficienza dal 10 al 15% superiore a quella di un radiatore ad alta temperatura, nonché un maggiore comfort termico. Ma non è tutto, perché permette anche di avere meno polvere in movimento. Infine, il radiatore ad acqua calda a bassa temperatura mantiene una riserva di potenza in caso di temperature esterne eccezionalmente basse.

Quale schema per un radiatore di acqua calda?

Come potete vedere, un radiatore d'acqua calda può essere in ghisa, acciaio o alluminio fuso, di design o classico, a bassa temperatura o ad alta temperatura. Ma non è tutto: un radiatore ad acqua calda, qualunque sia il suo tipo (o quasi), può anche essere verticale, orizzontale, extra piatto, su misura o su zoccolo!

Tutto dipende da dove volete installare il vostro radiatore d'acqua calda. C'è una vasta scelta, quindi potresti anche ottimizzare lo spazio e la distribuzione del calore adattando il radiatore alla tua stanza.

Qual è il prezzo di un radiatore ad acqua calda?

Un radiatore d'acqua calda in alluminio fuso ha un prezzo compreso tra i 100 e i 300 euro, che è simile a quello di un radiatore in acciaio, anche se alcuni modelli di quest'ultimo si possono trovare a poche decine di euro. Infine, il prezzo di un radiatore in ghisa sale rapidamente a diverse centinaia di euro e fino a 3.000 euro.

**La scelta di un radiatore d'acqua calda dipende quindi da molti criteri: materiale (ghisa, acciaio o alluminio), bassa o alta temperatura, disposizione (verticale, orizzontale, ecc.). **