Dove posizionare un rilevatore di monossido di carbonio?

Non sai come fare per sapere qual è il posto migliore in casa per installare il tuo nuovo rilevatore di monossido di carbonio? Il monossido di carbonio è un gas tossico che viene emanato da qualsiasi tipo di combustione, compresi i sistemi di riscaldamento, motivo per il quale avere un rilevatore di monossido di carbonio risulta molto utile per godersi la propria tranquillità in casa…
ma il dubbio resta: dove metto il rilevatore di monossido di carbonio in casa?

A cosa serve un rilevatore di monossido di carbonio?

Il rilevatore di monossido di carbonio è un dispositivo che fa scattare un allarme non appena nell’aria di una determinata stanza della casa viene rilevata una quantità troppo elevata di monossido di carbonio.

Dotato di tecnologie sempre più avanzate, il rilevatore di monossido di carbonio è un sistema di sicurezza che analizza costantemente l'aria all’interno di una stanza. Questo vi proteggerà dai pericoli di intossicazione da monossido di carbonio, un gas estremamente tossico e persino mortale in caso di esposizione prolungata.

Qualsiasi apparecchio che produce combustione può emettere CO, sia che si tratti di fornelli a gas, di una fiamma a petrolio o ancora una stufa a pellet, quindi si tratta di una reazione chimica che può avvenire potenzialmente in qualsiasi stanza della casa. Trattandosi di un rilevatore di gas la cosa migliore è collocarlo non lontano dalla fonte di combustione in questione.

Netatmo info

L’installazione del rilevatore di CO non si limita alle abitazioni classiche come case o appartamenti ma è assolutamente adeguata anche in una roulotte o casa mobile (in questi casi l’efficacia nonché l’utilità sono anche maggiori).

No, il rilevatore non va installato sul soffitto

Contrariamente a quanto si possa credere, e spesso a causa della confusione tra rilevatori di fumo e rilevatori di monossido di carbonio, questi ultimi non devono essere collocati sul soffitto,
bensì preferibilmente sul muro. In effetti, una collocazione sbagliata comporta un vero e proprio rischio, ma per capirne le ragioni, è necessario comprendere alcuni principi chiave.

C'è una ragione determinante per la quale il rilevatore di fumo deve essere installato sul soffitto: il fumo è più leggero dell'aria e quindi sale rapidamente raggiungendo subito il soffitto. Al contrario, un rilevatore di monossido di carbonio montato a soffitto può essere molto pericoloso per la semplice ragione: il monossido di carbonio ha la stessa densità dell'aria.

In pratica, questo significa che il CO non sale verso il soffitto, ma si mescola con l'aria dell'ambiente stagnante e c’è una concentrazione maggiore laddove l’aria circola di più: il centro della stanza.

Qual è quindi il migliore posto per installare il rilevatore di monossido di carbonio per ottenere il massimo dell’efficacia?

Il rilevatore di monossido di carbonio va preferibilmente posizionato vicino alla fonte

Installa il rilevatore di monossido di carbonio al posto giusto

Affinché sia il più efficace possibile, è importante montare il rilevatore di monossido di carbonio nella stessa stanza in cui si trova l'apparecchio che provoca combustione, in modo tale che possa suonare non appena i livelli di concentrazione di CO superano la soglia prefissata. Il dispositivo deve essere preferibilmente collocato a una distanza da 1 a 3 metri dalla fonte di combustione e in posizione orizzontale, ad altezza d’uomo, ovvero a circa 1,5 e 1,7 metri dal pavimento.

Tuttavia, nel caso in cui queste indicazioni (distante poco di più di un metro dalla fonte di combustione e a circa 1,5 metri dal pavimento) non fossero applicabili in base alle caratteristiche della vostra abitazione, esiste un’altra soluzione, seppure un po’ meno efficace. Si può installare a un po' più in alto di un metro dal pavimento, ma bisogna fare attenzione a non metterlo troppo vicino alla potenziale fonte di monossido di carbonio poiché potrebbe comprometterne il corretto funzionamento.

Assicuratevi di poter sentire l'allarme del rilevatore di monossido di carbonio in qualsiasi circostanza

Un altro punto da non sottovalutare è che in una casa molto grande o ben insonorizzata sentire il suono dell’allarme potrebbe essere un problema in base a dove vi trovate al momento. Se, per esempio, la stanza in cui è stato installato il rilevatore è lontana da quella in cui dormite rischiando di non allertarvi in tempo, questo può nuocere all'utilità del rilevatore di monossido di carbonio.

Posizionate il rilevatore di CO lontano da fonti di ventilazione

Un'ultima raccomandazione può aiutare a prevenire il malfunzionamento del vostro rilevatore in presenza di monossido di carbonio: è bene assicurarsi che misuri costantemente un campione dell'aria che respiri e per fare ciò è fondamentale evitare di posizionarlo nelle strette vicinanze di una fonte di ricambio d’aria (VMC, finestra, porta, cappa aspirante, etc.).

Netatmo info

Il monossido di carbonio non è rilevabile senza un apposito strumento poiché si tratta di un gas inodore, incolore e non irritante per occhi o gola, benché i pericoli siano assolutamente tangibili: inalarlo può avere conseguenze drammatiche, inclusa la morte.

È obbligatorio avere un rilevatore di CO in casa?

L'installazione di rilevatori di monossido di carbonio non è obbligatoria in Francia, ma è raccomandata per la sicurezza della casa.

Per la vostra sicurezza, si raccomanda di installare un rilevatore di monossido di carbonio al fine di evitare intossicazioni, pericolo ancora molto presente in Italia: circa 4000 ogni anno, concentrate durante il periodo invernale. A prescindere dal tipo di riscaldamento che usate, legna, gas o pellet, il rischio di una combustione incompleta è reale
legno, gas o petrolio, il rischio di combustioni incomplete è un rischio reale.

Tuttavia, ci sono alcune regole di base per limitare la comparsa di monossido di carbonio, partendo dalla corretta manutenzione del sistema di riscaldamento e delle tubature annesse, ad una corretta gestione del combustibile insieme con l'utilizzo delle apparecchiature nelle migliori condizioni possibili.

Inoltre la durata del dispositivo non è infinita quindi è importante effettuare un test annuale verificare che il sistema di allarme funzioni correttamente nel caso in cui entri in contatto con il monossido di carbonio.

Una volta raggiunta la consapevolezza dell’importanza nell'installare un rilevatore di monossido di carbonio per evitare il rischio di esposizione a questo gas tossico in casa, il passo successivo è quello di conoscere le migliori istruzioni per il suo collocamento. Ecco fatto! La sicurezza in casa non è un’opzione facoltativa e questo rilevatore offre una garanzia contro il gas più pericoloso che potrebbe trovarsi in casa vostra.

Tutto quello che dovete fare è scegliere il rilevatore di monossido di carbonio più adatto a voi voi: entry-level o top di gamma, connesso o tradizionale, cablato o senza fili, a pile o a batteria, etc. Infine, non vi resta che posizionarlo in casa e buona notizia: non è richiesta alcuna manutenzione per tutta la durata dei rilevatori di CO.