Come ridurre l'impronta di carbonio?

Viviamo in un periodo di transizione ecologica in cui la riduzione delle emissioni di gas serra sta diventando sempre più una priorità globale. Il cambiamento climatico minaccia la sopravvivenza di molte specie, compresa quella dell’uomo. Ridurre l'impronta di carbonio è quindi essenziale per proteggere l'ambiente. L'energia è una delle principali linee di azione per ridurre l’ impronta di carbonio e l’impatto sul clima.

Cos’è l'impronta di carbonio?

L'impronta di carbonio o carbon footprint è un concetto legato all'ecologia. In termini semplici, si tratta del volume di anidride carbonica che un essere vivente (una persona, un animale o una pianta), un'azienda, un paese o anche un oggetto rilascia durante le sue azioni e il suo funzionamento.

Questo gas a effetto serra è in parte responsabile del cambiamento climatico (o riscaldamento globale) ed è emesso dalla combustione di combustibili fossili utilizzati per il riscaldamento, i trasporti, la lavorazione degli alimenti e il settore energetico.

Sapendo che le previsioni sul futuro del clima sono disastrose (fino a +8 gradi entro il 2100!), è urgente ridurre la nostra impronta di carbonio e, più in generale, tutte le emissioni di gas serra. È più facile a dirsi che a farsi, ma l'energia è un buon punto di partenza.

Perché ridurre l'impronta di carbonio?

Le emissioni di gas a effetto serra, in particolare CO2 (anidride carbonica) e metano, stanno causando il cambiamento climatico. È una minaccia per tutta la biodiversità: dagli oceani alle foreste, dall'uomo a tutte le altre specie animali.

Le previsioni dell'IPCC e di altre organizzazioni, che lavorano sulle previsioni climatiche per il 21° secolo, sono catastrofiche: il clima si sta riscaldando più velocemente del previsto, i ghiacciai si stanno sciogliendo ancora più velocemente, i mari si stanno alzando e gli eventi meteorologici estremi- tornado, uragani e altre siccità- stanno aumentando.

È stato anche dimostrato che questo cambiamento climatico è causato dall'uomo e dalle sue azioni, soprattutto dal 18° secolo in poi. Se non cambiamo nulla, le conseguenze saranno disastrose e molti esperti parlano ormai di collasso della nostra civiltà termo-industriale: collapsologia. Sarebbe la fine del mondo come lo conosciamo ed è impossibile sapere esattamente cosa succederà dopo.

Per limitare gli effetti del riscaldamento globale, dobbiamo ridurre l'impronta di carbonio dell'attività umana, a partire dalle emissioni quotidiane di gas serra. Trasporti, cibo, riscaldamento, abitudini di acquisto, alloggi… ci sono molte aree di miglioramento.

Netatmo info

Ridurre l'impronta di carbonio significa anche installare un Termostato intelligente Netatmo . È un modo efficace per ridurre il consumo di energia e garantire un riscaldamento più efficiente.

Come ridurre l'impronta di carbonio?

Calcola la tua impronta di carbonio

Esistono diverse organizzazioni che permettono di calcolare l'impronta di carbonio in base a molti criteri. Questo è anche un calcolo utilizzato da alcune aziende.

I calcolatori dell'impronta di carbonio (come quello di ADEME) usano come criteri le emissioni dirette di gas a effetto serra delle famiglie, le emissioni provenienti dalla produzione interna di beni e servizi e le emissioni dai prodotti importati.

Come esempio, ecco alcune delle principali categorie dei 1300 fattori di emissione del Base Carbone® utilizzati da Bilan Carbone®, il calcolatore ADEME:

  • Abitazioni (costruzione, isolamento, consumo di energia, attrezzature elettriche, ecc;)

  • Il sistema di riscaldamento e il combustibile utilizzato (gas, olio, solare, elettricità, ecc.);

  • Modi di trasporto e pendolarismo;

  • Cibo (biologico, locale, olio di palma, ecc.);

  • Acquisti e consumo di manufatti;

  • Svaghi e passatempi;

  • Gestione dei rifiuti domestici;

  • E così via.

L'obiettivo è quello di ridurre le emissioni di gas a effetto serra, in particolare dell'anidride carbonica e compensare il suo impatto. Questo richiede strategie e soluzioni adeguate ai diversi settori di attività.

I metodi di compensazione di anidride carbonica e dell'impronta di carbonio sono in particolare finanziari: vengo fatte donazioni che sono poi utilizzate per migliorare il bilancio di carbonio (piantare alberi, ecc.).

Transizione energetica per ridurre le emissioni di gas serra

A casa, avete molti modi per ridurre l'impronta di carbonio e le emissioni di gas serra. Si va dai riflessi più semplici agli investimenti più costosi, ma non c'è dubbio: nel vostro piccolo, potete fare qualcosa!

Per ridurre le emissioni, è essenziale scegliere l'energia giusta.

Come potete immaginare, investire in una fonte di energia green e rinnovabile per il vostro riscaldamento e acqua calda è un buon punto di partenza. Caldaie a condensazione, riscaldamento solare, pompe di calore aria-aria… la cosa più importante è limitare il più possibile l’utilizzo di impianti di riscaldamento che utilizzano combustibili fossili, che sono la causa di gran parte delle emissioni di gas serra: petrolio, olio combustibile, legno, gas, ecc. Dovreste privilegiare alternative più green, anche se non sono irreprensibili, come l'elettricità, il biogas o la biomassa.

Aiuti finanziari per promuovere la transizione energetica

La transizione energetica è una questione importante che riguarda non solo le famiglie, ma anche le aziende e i governi. Ognuno ha il proprio ruolo da svolgere.

Per incoraggiarvi a investire nell'installazione di attrezzature con una minore impronta di carbonio, esistono aiuti finanziari: il Credito d'imposta risparmio energetico, l’ecobonus, gli aiuti ENEA o gli aiuti regionali. Non esitate a chiedere informazioni per qualsiasi progetto di installazione o ristrutturazione.

5 consigli pratici per migliorare la vostra impronta di carbonio

  • Cambiate la vostra dieta e riducete il consumo di carne, specialmente quella rossa, comprate prodotti locali e biologici ed evitate i prodotti lavorati;

  • Migliorate l'efficienza energetica di casa vostra realizzando lavori di isolamento, investendo in un termostato collegato e scegliendo apparecchiature di riscaldamento efficienti;

  • Privilegiate i trasporti pubblici, la bicicletta o il camminare: l'auto è il nemico per eccellenza nella riduzione delle emissioni di gas serra;

  • Quando viaggiate, spostatevi in treno piuttosto che in aereo;

  • Fate donazioni a organizzazioni che si occupano della compensazione dell'impronta di carbonio o a quelle che agiscono per migliorare il bilancio del carbonio dell'umanità.

Ci sono molti modi per ridurre l'impronta di carbonio. Niente più scuse! Ora è il momento di limitare le nostre emissioni di gas serra e di agire per il clima.