Qual'è il miglior antifurto per casa?

Il mercato degli antifurto per la casa offre oggi centinaia se non migliaia di prodotti per ogni tipo di esigenza e budget. Sistemi di allarme economici, sensori esterni collegati alla sirena della casa, antifurto wireless… Gli antifurto sono davvero tanti e tutti diversi fra loro: ma come scegliere il dispositivo migliore per proteggere la casa dai ladri? Dietro questa domanda si nascondono molteplici valutazioni e considerazioni, dal costo dell'impianto di allarme alle funzionalità e tecnologie, dalle modalità di controllo a distanza alla segnalazione di allarme… decretare i migliori antifurti è un compito difficile anche per gli addetti ai lavori, perché in base al contesto di utilizzo e ai fattori in gioco una soluzione potrebbe essere più valida di altre e viceversa. Scopo di questo articolo è fare luce sulle principali caratteristiche degli antifurto in commercio, suggerendoti quali parametri prendere in esame per non sbagliare.

Come scegliere un antifurto per la casa?

Se limitiamo il nostro ragionamento alla casa e quindi all'ambiente domestico, la scelta del sistema di antifurto migliore si riduce a modelli progettati per appartamenti, ville e contesti residenziali in generale. In questa categoria, quantomai ampia e variegata, le versioni di allarme per la casa vantano caratteristiche e prestazioni di volta in volta avanzate o basilari a seconda del prezzo e degli elementi che compongono il kit. Quale potrebbe essere dunque il miglior kit antifurto per la casa? La risposta dipende, come spesso accade, da ciò di cui si ha bisogno. I punti salienti che influiscono sulla scelta includono:

  • Il prezzo dell'impianto di allarme domestico

Il primo parametro che si tende a considerare è il prezzo dell'impianto di allarme. In un'epoca di ecommerce e prodotti sottocosto provenienti dalla Cina, il prezzo di un antifurto in kit può oscillare da poche decine di euro a oltre mille euro per i modelli di ultima generazione. Nell'ottica di comprare un deterrente efficace, duraturo e affidabile, è sempre opportuno trovare il giusto compromesso tra costo, qualità e standard di sicurezza.

  • Il livello di sicurezza offerto

A proposito di standard di sicurezza, è importante scegliere l'antifurto tenendo conto delle specifiche di protezione. Queste dipendono dai dispositivi impiegati per segnalare eventuali intrusioni o effrazioni, e da quanto questi dispositivi sono numerosi e sofisticati. Un esempio sono i sensori di movimento: installare solo un rilevatore magnetico in corrispondenza della porta offrirà una sicurezza inferiore rispetto all'installazione di dieci sensori su tutti gli accessi della casa, e così anche per la precisione inferiore o maggiore del singolo rilevatore nel segnalare solo l'apertura o anche la minima vibrazione.

  • La tipologia di allarme

Con che sistema l'antifurto per la casa segnala un'effrazione? Questa è un'altra domanda che ti devi porre nel momento in cui deciderai di acquistare un allarme. Esistono infatti modelli di allarme cablati e altri che funzionano con tecnologia wireless. Questi ultimi sono chiamati anche sistemi di allarme per la casa senza fili proprio perché si distinguono dagli altri prodotti per l'assenza di cavi.

  • Le modalità di connessione

GSM? Internet? Nessuna connessione? Quando ti domandi quale antifurto per la casa scegliere, presta la dovuta attenzione anche al tipo di connessione. Se hai abbastanza confidenza con le tecnologie mobile e sei avvezzo allo smartphone, allora puoi orientarti su sistemi di antifurto connessi con GSM o Internet, se invece non ti interessa avere un controllo diretto, puoi anche rinunciare alla connessione e affidarti alla classica tastiera della centrale di allarme.

  • Facilità di installazione e gestione

Una variabile da non sottovalutare è data dall'installazione e quindi dalla facilità o complessità di allacciamento e attivazione dell'antifurto. Qui la grande discriminante è tra kit pensati per il fai-da-te e kit che invece devono per forza essere montati e programmati da un installatore specializzato. Anche la gestione incide, perché sul lungo periodo ogni imprevisto o cambio di impostazioni potrà essere affrontato per conto proprio o con l'intervento dell'installatore.

Differenza tra antifurto tradizionale e videosorveglianza

Come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, gli aspetti che balzano all'occhio quando si cerca il miglior antifurto per la propria casa sono infiniti o quasi. È però anche vero che esiste una profonda distanza tra antifurto tradizionali e sistemi di videosorveglianza. Mentre i primi si limitano a lanciare l'allarme a volte in ritardo e quasi sempre in maniera indiscriminata (la tipica sirena che disturba i vicini nel cuore della notte per colpa di una finestra chiusa male), il kit di videosorveglianza garantisce un monitoraggio continuo 24 ore su 24 da remoto senza margini di errore. A fronte di pochi svantaggi – come il montaggio eseguito per forza di cose da un installatore abilitato o come il costo per la quota di abbonamento al servizio di vigilanza – un kit di questo genere rappresenta il massimo standard di sicurezza che si possa desiderare. Noi di Netatmo lo sappiamo: ecco perché il nostro catalogo include kit di sicurezza completi di unità di allarme, sirena, sensori e telecamere, il tutto in collegamento con un team di sicurezza pronto per entrare in azione in caso di allarme o intrusione.

Netatmo Info

Un antifurto domestico può essere wireless o cablato. I sistemi di antifurto cablati sono rinomati per la loro sicurezza, ma richiedono lavori di installazione pesanti a costi elevati. È anche complicato aggiungere altri elementi di sicurezza nel tempo.

Sicurezza e flessibilità per una protezione a regola d'arte

La conclusione a cui possiamo arrivare nella scelta del miglior antifurto per la casa con fili o del miglior antifurto per la casa senza fili è una sola: il grado di protezione va di pari passo con la sicurezza e la flessibilità che il sistema di allarme promette. I modelli preferiti dal pubblico di inquilini e proprietari di immobili, non a caso, sono quelli che combinano semplicità di gestione e accessibilità tramite app per smartphone. Prodotti sempre più smart, capaci di dialogare con i dispositivi connessi alla rete, nel solco del nascente fenomeno dell'Internet of Things (IoT). Chi dispone di un sistema di videosorveglianza all'avanguardia, potrà permettersi di sapere in tempo reale se una finestra o una porta sono state aperte anche a distanza di migliaia di chilometri da casa, contattando all'istante una persona di fiducia o attivando la centrale di allarme. La modularità del kit consente in questo senso di configurare l'impianto a proprio piacimento, aggiungendo i sensori di movimento o di apertura delle stanze per una protezione all'altezza delle aspettative in qualunque scenario domestico.

Netatmo Info

Il sistema di base di sicurezza è l'antifurto locale. Ovvero un antifurto non collegato, la cui unità centrale fa scattare la sirena in base ai sensori di intrusione o ai rivelatori di presenza. Nessun collegamento o monitoraggio a distanza: solo il suono della sirena garantisce la sicurezza della casa.