Come funziona una caldaia a pellet?

In Italia, la caldaia o stufa a pellet è uno dei sistemi di riscaldamento più popolari per molteplici motivi: è economico, ecologico ed efficiente. L'installazione di una caldaia a pellet è un vero e proprio investimento ed è, soprattutto, molto redditizio: la bolletta per il riscaldamento si abbassa fino al 30%.

Il meccanismo della caldaia a pellet

La caldaia a pellet, grazie alla sua efficienza, permette di ottimizzare il consumo di energia legato al riscaldamento.

Come suggerisce il nome, questo tipo di caldaia a legna è alimentato da pellet: residui di legna compressi, non trattati, naturali al 100% e ottenuti dagli scarti dell'industria del legno. Queste caldaie sono quindi particolarmente ecologiche.

Come funziona una caldaia o stufa a pellet? Quasi come una caldaia tradizionale!

In primo luogo, i pellets vengono introdotti nella camera di combustione della caldaia dove vengono bruciati. Una volta bruciati, producono calore e riscaldano l'acqua situata nel sistema di riscaldamento centrale costituito da radiatori o da riscaldamento a pavimento. La loro combustione può anche riscaldare l'acqua sanitaria come avviene in una caldaia o stufa "tradizionale", per esempio, a gasolio.

Esistono 2 tipi principali di caldaie a pellet: la più comune è la caldaia a vite mentre la caldaia con aspiratore è la meno vincolante, la più automatizzata ma anche la più costosa.

La caldaia a legna e a pellet è una soluzione sempre più interessante in quanto redditizia ed ecologica per il riscaldamento e l’acqua calda sanitaria.

Netatmo info

Il Termostato intelligente Netatmo vi permette di programmare facilmente la caldaia secondo le vostre preferenze, di regolare l’isteresi (o differenziale) e di anticipare gli intervalli di temperatura. Tutti i componenti per l'installazione sono inclusi, compreso un relè!

Come installare una caldaia a pellet?

L'installazione di una caldaia o stufa a pellet, di per sé, non è complicata… a condizione che abbiate già un sistema di riscaldamento centrale a gasolio, gas o anche a carbone. Questo è essenziale per tutte le caldaie a pellet!

Successivamente, basta collegare la caldaia a pellet al circuito dell'acqua del riscaldamento centrale esistente.

Nonostante l'installazione di una caldaia a pellet sia relativamente facile, è consigliabile affidare il compito ad un professionista abituato a installare tali caldaie. I motivi sono i seguenti:

  • Potrà procedere immediatamente alle regolazioni necessarie per il buon avviamento della caldaia;

  • Potrete stipulare un contratto di manutenzione annuale adeguato;

  • Avrete diritto a numerosi aiuti finanziari riducendo, così, il costo dell’investimento.

Il serbatoio delle stufe a pellet

Per assicurare un riscaldamento continuo, una caldaia a pellet deve essere regolarmente rifornita di legna. Un pellet è molto piccolo e non occupa molto spazio. La vostra caldaia, però, ne ha bisogno di molti! Quindi avrete bisogno di spazio per conservarli.

Ecco perché ogni caldaia o stufa di questo tipo deve avere il proprio serbatoio pellet che deve essere riempito appena necessario (circa una volta all'anno).

Si noti, però, che questo serbatoio deve essere solitamente acquistato in aggiunta alla caldaia a pellet. Il suo prezzo varia a seconda della sua capacità di capienza e della sua qualità. Di solito, un serbatoio pellet base occupa una superficie di 4/6 metri quadrati e dovrebbe costare attorno ai 1000 €.

Quale manutenzione è necessaria per una caldaia o stufa a pellet?

Per ragioni di sicurezza e di efficienza energetica, una caldaia a legna e a pellet deve essere revisionata ogni anno. Per fare ciò, è possibile stipulare un contratto di manutenzione annuale che costa in media 200 euro all'anno.

Ma non è tutto, per le caldaie a pellet che non sono completamente automatiche, è anche necessario provvedere alla loro regolare manutenzione che include:

  • Svuotare il cassetto della cenere da 3 a 6 volte l'anno a seconda della vostra caldaia;

  • Controllare il livello del serbatoio pellet ogni trimestre;

  • Svuotare il cassetto della cenere, controllare e programmare la caldaia nel caso in cui la casa resterà inabitata per diverse settimane.

Caldaia a pellet: prezzo elevato ma investimento redditizio

Un investimento che si ripaga in pochi anni

Comprare una caldaia o stufa a pellet a basso prezzo è molto difficile, se non impossibile. Questo tipo di riscaldamento è più costoso rispetto alle altre caldaie o stufe: il costo varia tra 3.000 e 20.000 € (più spesso tra 5.000 e 12.000 €). Maggiore è l'automazione e la potenza, maggiore è il prezzo della caldaia.

I pellets di legno, però, sono il combustibile per riscaldamento più economico sul mercato! Infatti, una volta ammortizzato l'investimento iniziale, dovrete pagare solo poche centinaia di euro (in media 500 €) all'anno per la legna, la manutenzione e l'elettricità della vostra caldaia o stufa a pellet.

Essendo un metodo di riscaldamento ecologico, potete beneficiare degli aiuti statali per finanziare la vostra caldaia a pellet e rientrare, così, dell’investimento iniziale! Credito d'imposta per le agevolazioni fiscali risparmio energetico, bonus energia elettrica … fate tutte le richieste possibili per richiedere la vostra idoneità e per ottenere questi aiuti utili, e spesso importanti, per l'acquisto della vostra caldaia o stufa a pellet.

Qualunque sia la sua potenza, con il Credito d'imposta per le agevolazioni fiscali risparmio energetico, potete beneficiare di un credito d'imposta del 30% sulla caldaia. Attenzione, però, ci sono dei massimali che comprendono tutti i crediti d'imposta:

  • 8.000 per una sola persona;

  • 16.000 euro per una coppia sposata o di unione civile;

  • 400 per ogni figlio a carico.

Per tutti questi motivi, potrete rientrare completamente dell’investimento iniziale dopo solo 10 anni circa.

Efficienza e prestazioni di una caldaia a pellet

Le caldaie o stufe a pellet usano la legna come combustibile ma hanno anche bisogno di elettricità per funzionare. Non preoccupatevi, l’utilizzo di quest’ultima è molto limitato: se la stufa è in modalità “accensione” per 10-30 minuti il consumo è di circa 300 W. Se, invece, la caldaia è in modalità “funzionamento corrente” il consumo può variare da 30 a 100 W. Dunque, in media, il prezzo annuale dell’elettricità è di 50 €.

L'energia prodotta da una caldaia a pellet per generare calore, si calcola in base al suo rendimento e alla sua potenza.

Dunque, la prestazione di una caldaia a pellet si basa sul suo rendimento globale, che è generalmente tra il 75 e il 90 %, e sulla sua potenza, tra i 10 e i 30 kW. In sintesi, ecco i principali vantaggi e svantaggi della caldaia a pellet come metodo di riscaldamento:

Vantaggi

  • Legno ecologico, conveniente e facilmente conservabile;

  • Significativi risparmi energetici e economici;

  • Aiuti finanziari;

  • Installazione semplice;

  • Efficiente e facile da usare;

  • Buona potenza e alta efficienza

Svantaggi

  • Alto investimento iniziale;

  • Manutenzione regolare necessaria;

  • Necessità di un sistema di riscaldamento centrale preesistente

Netatmo info

Una caldaia a pellet a basso costo non offre un elevato livello di automazione. Con il Termostato intelligente Netatmo diventa, però, possibile programmare il vostro riscaldamento in modo efficiente!