Come ottenere le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico?

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico sono un incentivo fiscale su larga scala che aiutano a ridurre il consumo energetico delle famiglie, a preservare l'ambiente e a risparmiare denaro. Le agevolazioni ricoprono tutti gli interventi di riqualificazione energetica: gli interventi sugli involucri, l'isolamento termico interno ed esterno dei muri, dei sottotetti e delle varie attrezzature.
L'energia è una delle principali fonti di spesa delle famiglie italiane. Scopriamo assieme come poter beneficiare di queste agevolazioni fiscali per il risparmio energetico!

Cosa sono le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico?

Il governo ha messo in atto diverse misure di detrazioni fiscali per incoraggiare gli italiani a migliorare la loro efficienza energetica riducendo le loro spese: il sistema di agevolazioni fiscali per il risparmio energetico è uno di queste. Quindi, se volete effettuare lavori di riqualificazione energetica della vostra casa (per ridurre la vostra dissipazione di calore, lo spreco di energia e la vostra impronta carbonio), perché non dovreste farvi aiutare da queste agevolazioni?

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico sono apparse nel 2010 con il decreto del 26 gennaio 2010 e si stanno gradualmente trasformando in base alle varie leggi finanziarie. Ora, si stanno evolvendo nel Bonus 65% ma, questa nuova legge, è stata prorogata per effetto della Legge di Bilancio sino al 31 dicembre 2021.

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico sono valide per l'isolamento dall’esterno e dall’interno dei muri e dei sottotetti. Ma non è tutto! Copre anche la sostituzione di impianti obsoleti con impianti di climatizzazione invernale muniti di caldaie a condensazione (ad aria o ad acqua) ma anche con impianti di climatizzazione invernale alimentati da biomasse combustibili. In sostanza, questa detrazione fiscale è valida per tutti i miglioramenti abitativi volti a ridurre l'impatto negativo sull'ambiente.

Questa detrazione fiscale non è trascurabile: in alcuni casi, può ammontare fino all’80% delle spese. Dunque, le agevolazioni fiscali riguardano tutti i tipi di lavori che puntano a migliorare l’efficienza energetica degli edifici.

Prima di iniziare i vostri lavori di ristrutturazione e isolamento, aspettate di aver finito di leggere questo articolo per scoprire se avete diritto alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico!

Netatmo info

L'isolamento delle pareti e del sottotetto è essenziale per migliorare la vostra prestazione energetica e per mantenere le bollette del riscaldamento più basse possibile. Oggi, però, grazie al Termostato intelligente Netatmo  potete fare un passo in più verso il controllo del vostro consumo: questo termostato, che garantisce un ottimo comfort termico, è senza fili e collegato alla vostra caldaia.

Chi può usufruire delle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico?

Volete migliorare l'efficienza energetica della vostra casa? Se la risposta è si, questo è già un buon inizio! Sappiate, però, che per essere idonei alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico, il vostro progetto deve soddisfare le seguenti condizioni.

A quali condizioni si può beneficiare delle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico?

In teoria, tutti i proprietari di immobili nel paese possono richiedere questa detrazione fiscale.

In particolare, sono idonei alla detrazione fiscale:

  • le persone fisiche;

  • i contribuenti con reddito d’impresa;

  • le associazioni di professionisti;

  • gli enti pubblici e privati anche se non svolgono attività commerciali.

Un altro criterio decisivo deve essere rispettato: tutti i vostri lavori devono essere eseguiti da un tecnico abilitato, che consente di dimostrare che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti. Quindi, non potete fare il lavoro da soli… beh, in verità potete, ma, così facendo, non potrete contare sulla detrazione fiscale.

Il terzo criterio indispensabile per poter usufruire della detrazione è che i lavori devono essere eseguiti su unità immobiliari e su edifici già esistenti. Dunque, tutte le spese che vengono effettuate durante la costruzione dell’immobile non sono agevolabili. Il fatto di escludere gli edifici in costruzione è in linea con la normativa adottata secondo la quale tutti i nuovi edifici dovrebbero già essere dotati di buoni sistemi di isolamento e di riscaldamento.

Fate attenzione, perché le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico non sono cumulabili con altre detrazioni fiscali previste per gli stessi interventi. Per esempio, se gli interventi realizzati sono idonei sia per le agevolazioni per il risparmio energetico che per le detrazioni per le ristrutturazioni edilizie, potrete usufruire soltanto di una delle due detrazioni fiscali.

La detrazione massima per i principali interventi:

  • 100.000 euro per la riqualificazione energetica di edifici già esistenti

  • 60.000 euro per l’isolamento (di pareti, finestre, tetti e pavimenti)

  • 30.000 euro per la sostituzione di impianti obsoleti con impianti muniti di caldaie a condensazione ad aria o ad acqua

  • 30.000 euro per l’acquisto e l’installazione di impianti di climatizzazione invernale alimentati da biomasse combustibili

Come richiedere le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico?

Per ottenere le agevolazioni fiscali, è necessario inserire la dichiarazione dei redditi online. La procedura per richiedere la detrazione fiscale per isolamento termico è semplice e non dovrebbe causarvi alcun problema.

Inoltre, per poter beneficiare delle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico, è necessario dotarsi di alcuni documenti:

  • l’asseverazione da parte di un tecnico abilitato, che assicura che i lavori realizzati siano conformi ai requisiti richiesti.

  • l’attestato di prestazione energetica (APE), per avere a disposizione i dati relativi all’efficienza energetica dell’edificio.

  • la scheda informativa relativa agli interventi realizzati

Successivamente, entro 90 giorni dalla fine dei lavori, occorre inviare l’APE e la scheda informativa all’Enea.

Altre detrazioni fiscali

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico non sono l'unica detrazione fiscale di cui potete beneficiare per rientrare dal vostro investimento!

I vostri lavori energetici possono anche essere finanziati dall'Ecobonus, dagli aiuti ENEA, dall'aliquota IVA ridotta del 10%… Non siete soli nel vostro progetto di riqualificazione energetica! Cercate di fare domanda a tutti gli aiuti finanziari che lavorano per la transizione energetica ed ecologica.

Attenzione! Ricordatevi, però, che le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico non sono cumulabili. Dunque, se scegliete le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico, non potrete scegliere altre detrazioni fiscali.

Oltre a questi aiuti, non dimenticate che i lavori di riqualificazione energetica vi aiuteranno a ridurre le vostre spese energetiche. È il momento di abbassare la bolletta del riscaldamento!

Il sistema di agevolazioni fiscali per il risparmio energetico è un incentivo fiscale su larga scala che aiuta a ridurre il consumo energetico delle famiglie, a preservare l'ambiente e a risparmiare denaro. Restate sintonizzati perché, da qui ai prossimi anni, i cambiamenti sono molto probabili: riprogettazione? Conversione in bonus? Creazione di una nuova detrazione fiscale? Chi vivrà, vedrà…