Come rafforzare la protezione antincendio sui luoghi di lavoro?

Rafforzare la protezione antincendio sui luoghi di lavoro vuol dire aumentare il livello di sicurezza di uffici, fabbriche e aziende, tutelare la salute dei lavoratori e proteggere il proprio business dal rischio di roghi ed esplosioni. In Italia ogni attività con almeno un dipendente è tenuta a rispettare i contenuti del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, anche conosciuto come D.lgs. 81/2008. In questo documento sono riportati una serie di principi da ottemperare per garantire un'adeguata sicurezza antincendio all'interno della sede e, seppur in misura minore, entro i confini esterni dello stabile. La domanda che si pongono in molti è come attuare una politica di rafforzamento di queste linee guida, migliorando ad ampio raggio la prevenzione degli incendi. Ce lo chiediamo ogni giorno anche noi di Netatmo, sempre alla ricerca di soluzioni avanzate per una prevenzione all'altezza delle aspettative. In questo articolo troverai le nostre risposte!

Le basi di una sicurezza antincendio risolutiva

Esplosioni di caldaie e macchinari, cortocircuiti causati da guasti tecnici agli impianti, fulmini e roghi accidentali… Il pericolo di incendio è sempre in agguato, e ogni anno sono moltissime le aziende che subiscono un danno economico a causa di incendi devastanti. Lo dimostrano le chiamate ai Vigili del fuoco e gli interventi della forza i polizia. Per evitare guai e sciagure sono state previste e sviluppate normative complete, in grado di spiegare bene cosa fare e come agire per una gestione delle emergenze a regola d'arte. La normativa italiana – e non solo italiana – ruota intorno a tre fattori principali:

  • 1) Prevenzione

Nei luoghi di lavoro la prevenzione degli incendi si concretizza nella creazione di spazi idonei, con distanze di sicurezza minime, con un numero di porte antincendio e uscite di emergenza commisurato alla superficie, con una manutenzione degli impianti coerente con le scadenze fissate dalla legge… La classe di rischio (rischio basso, rischio medio, ecc) determina il tipo di prevenzione, così come verrà riportato dal Documento di Valutazione del Rischio (DVR).

  • 2) Strumentazioni

Gli estintori portatili sono i primi strumenti di protezione antincendio che vengono in mente, ma non sono certo gli unici. A questi si aggiungono una molteplicità di apparecchiature più o meno sofisticate, dalle telecamere con sensore termico integrati alle sirene di allarme collegate con un rilevatore di temperatura.

  • 3) Formazione

Completa il quadro la formazione del personale, un tema essenziale a cui adempiere tramite apposito corso di formazione e conseguente attestato che dimostra l'effettiva comprensione delle regole da seguire. Il corso antincendio si svolge online oppure in aula e coinvolge tanto il datore di lavoro quanto i dipendenti. La normativa impone che uno o più responsabili assumano il ruolo di addetti antincendio. Queste figure dovranno supervisionare lo svolgimento dell'attività e prendere i dovuti provvedimenti in caso di inadempienze.

I prodotti da conoscere per la protezione antincendio

Come avrai notato dal precedente paragrafo, la normativa impone alle aziende di investire nella realizzazione di impianti antincendio affidabili e funzionali. Gli impianti, progettati da professionisti abilitati, rappresentano una difesa importantissima, difesa che i soli estintori non potrebbero assicurare. Nello specifico, esiste una gamma di accessori e dispositivi che permettono di prevenire l'emergenza ma anche di affrontarla qualora dovessero propagarsi le fiamme. In questo elenco vediamo le principali protezioni antincendio da considerare:

  • Estintore mobile, utile in ufficio come in azienda, nelle fabbriche, nei capannoni, nei magazzini e spazi commerciali
  • Dispositivi di rilevazione incendi, ad esempio rilevatori di fumo, di monossido di carbonio e così via
  • Sistemi di allarme antincendio
  • Porte tagliafuoco e uscite di emergenza
  • Sistemi di evacuazione del fumo
  • Cartelli e pannelli informativi con il piano di evacuazione e le istruzioni di sicurezza antincendio
  • Idranti antincendio collegati all'impianto idrico dell'edificio
  • Prodotti per l'illuminazione di emergenza

La disamina della situazione e dei rischi effettivi porterà il tecnico specializzato a pianificare un impianto dimensionato e configurato con i giusti dispositivi, o in alternativa ad ammodernare l'impianto esistente tenendo anche conto dell'evoluzione della normativa.

Migliorare la protezione antincendio di base in azienda

Tutelare la salute e la vita della tua forza lavoro è un dovere imprescindibile. I Vigili del fuoco sono sempre ben disposti a offrire consulenza e in determinati casi anche formazione, ma sarà con una società di sicurezza sul lavoro che dovrai interfacciarti per essere in regola. Formare il personale in modo continuativo significa investire nel futuro della tua azienda, perché se un domani il personale non saprà fronteggiare un rogo, le conseguenze potrebbero essere disastrose. Valuta quindi con criterio a chi affidare la formazione del personale, organizzando percorsi formativi che possano migliorare sul serio le conoscenze e competenze dei dipendenti.

  • 2) La protezione del tuo business

Per quanto ramificate possano diventare le misure di sicurezza che hai attivato, non è detto che riuscirai a scongiurare del tutto un incendio. È fortemente consigliato per questo motivo stipulare una polizza antincendio a copertura dei danni causati all'azienda nel caso in cui dovesse verificarsi un rogo o un'esplosione. Esistono a questo proposito assicurazioni di scoppio e incendio pensate per sopperire ai danni provocati da eventualità del genere. Da notare come queste assicurazioni non siano obbligatorie, ma lo diventino nel momento in cui vorrai aprire un mutuo con la banca per l'acquisto di un capannone o di una fabbrica. Senza assicurazione, la banca non accetterà la tua domanda e non potrà procedere con l'erogazione del credito. Valuta dunque bene le tue mosse e organizza una strategia di protezione antincendio che non solo rispetti la normativa, ma che possa tutelare il tuo business da ogni pericolo nel breve come nel lungo termine.