Cosa fare in caso di furto in casa?

Quando si subisce o si è testimoni di un furto o effrazione in casa, molto spesso ci si fa prendere dal panico e non si sa bene come agire. Quali sono i primi passi da compiere? L'azione zero che devi intraprendere per mettere in moto tutta la trafila e cercare di mitigare i danni subiti, è quello di presentare la denuncia alla Polizia o ai Carabinieri, una procedura che farà scattare le ricerche dei ladri, ed eventualmente porterà al ritrovamento degli oggetti di valore rubati. Parallelamente devi recuperare il contratto della tua polizza assicurativa per l'abitazione contro i furti e segnalare l'accaduto all'assicuratore, il quale valuterà l’ammontare dei danni fisici all’abitazione ed il valore dei beni trafugati. Questo valore ti servirà come indennizzo per poter riparare eventuali danni strutturali, nel caso sia avvenuto un furto con scasso e rimediare, seppur parzialmente, alle perdite economiche subite. In questo articolo analizziamo caso per caso gli scenari principali e cerchiamo di capire come muoverci per affrontare le procedure burocratiche e denunciare un furto.

Se sei vittima di un furto con scasso di persona…

Purtroppo, non sempre i ladri agiscono quando noi non ci siamo. Può succedere, infatti, che il furto con scasso avvenga proprio mentre sei in casa: sarai quindi nel contempo vittima e testimone del fatto. In questa situazione, il consiglio migliore è cercare di agire razionalmente, evitando di compiere azioni che possano mettere in pericolo te o la tua famiglia. Appena puoi contatta le forze dell’ordine, siano essi Polizia o Carabinieri. Nel caso non sia già scattato autonomamente, attiva tu stesso l’allarme antifurto di casa, manualmente o via cellulare. Nell’ipotesi più rischiosa e azzardata, collabora con i ladri. Quando subisci un furto, a maggior ragione se questo avviene nella tua casa mentre sei presente, è molto importante che tu prenda nota di tutti i dettagli che ricordi e che riesci a memorizzare in quel momento, anche se sotto stress. Qualsiasi indizio può contribuire, infatti, ad aiutare le indagini delle forze dell’ordine, offrendo informazioni aggiuntive al tuo assicuratore per ottenere l’adeguato risarcimento. Un elenco dei particolari che potresti annotare include:

  • l'aspetto dei ladri, qualora il volto non sia del tutto coperto, il loro modus operandi, ovvero come agiscono nei tuoi confronti e come si muovono all’interno della casa
  • se i malviventi hanno effettuato l’accesso tramite la porta d’ingresso o quali metodi hanno utilizzato per entrare
  • inoltre, anche se l’istinto è quello di raccogliere i suppellettili da terra o rimettere a posto, fai attenzione a non toccare nessun oggetto in casa successivamente all'evento: qualsiasi impronta o segno lasciati dai ladri potrebbe tornare utile ai fini dell’indagine e dell'identificazione

Presentare una denuncia alla polizia o ai carabinieri

Il primo passo da compiere una volta accertata l'effrazione e/o il furto è, quindi, quello di chiamare le forze dell’ordine e di sporgere denuncia recandoti dalle autorità competenti, quali polizia, carabinieri o procura della Repubblica. La denuncia è un documento scritto e la sua presentazione può avvenire direttamente per iscritto (tramite un atto nel quale deve essere indicato in modo specifico ciò che ti è stato sottratto e il relativo valore economico) oppure può avvenire oralmente davanti a un pubblico ufficio. In tal caso, il pubblico ufficiale che annoterà la tua deposizione dovrà poi provvedere a redigere un verbale vero e proprio di denuncia. Dopo aver sporto denuncia ti verrà rilasciata una copia del testo della denuncia stessa, che ti permetterà di ottenere, così, il duplicato di eventuali documenti rubati, bloccando le carte di credito, il bancomat o le schede telefoniche, qualora fossero state anch’esse sottratte al momento del furto. Una copia di questo documento va inviata al tuo assicuratore per poter attivare la copertura dell’assicurazione contro il furto e l'effrazione. Senza di essa, infatti, difficilmente l’assicurazione potrà stimare l’effettiva somma dei danni e il valore dei beni rubati.

Netatmo info

Per garantire una sicurezza massima, proteggi la tua abitazione con una soluzione completa per la sicurezza in grado di difenderti dalle intrusioni. I componenti del Sistema di Allarme Video Intelligente Netatmo operano in sinergia per proteggere la tua abitazione. La tua Videocamera Interna Intelligente è in grado di distinguere fra un volto noto e un estraneo grazie alla sua tecnologia di riconoscimento facciale.

Dichiarazione di un furto in casa al vostro assicuratore

Una volta che è stata registrata la denuncia di furto con scasso, il passo successivo è quello di contattare subito la tua assicurazione per l'abitazione. In questo modo non perdi tempo prezioso e fai attivare velocemente la tua polizza contro i furti, qualora tu l’abbia stipulata preventivamente, così puoi ottenere in tempi brevi un adeguato risarcimento. Ci sono delle tempistiche ben precise a cui bisogna attenersi per presentare la dichiarazione all’assicurazione. Una volta che il furto viene registrato ufficialmente, hai un periodo di tempo massimo pari a due giorni lavorativi per effettuare questa dichiarazione di furto presso il tuo assicuratore. Il tempo, in questa situazione, è davvero prezioso, non solo nella speranza di acciuffare i malviventi e la merce rubata, ma anche e soprattutto per poter essere risarcito.

Per effettuare e completare la richiesta formale all’assicurazione, in caso di furto con scasso, devi procurarti e fornire al tuo assicuratore i seguenti documenti:

  • L'indirizzo di casa, al fine di localizzare la proprietà dove è avvenuto il furto con scasso
  • Il tuo numero di polizza assicurativa, ovvero il codice identificativo della polizza che ti permette la corretta identificazione della polizza stessa
  • Una descrizione accurata del sinistro e del danno subito: al fine di quantificare la stima dell’entità dei danni riportati e dei beni rubati
  • La copia della famosa ricevuta della denuncia di furto: che attesta, appunto, che è stato effettivamente compiuto un furto nella tua abitazione e in cui vi sono elencati dettagli rilevanti, in merito alle dinamiche del furto stesso e alla refurtiva
  • Un elenco di oggetti rubati o danneggiati
  • I dati di contatto di qualsiasi terza parte o vittima eventualmente
    coinvolta

Evitare i furti non è sempre facile, nonostante le moderne tecnologie ci vengano in aiuto e nonostante abbiano notevolmente migliorato la sicurezza della nostra casa. Per questo è necessario scongiurare e limitare i danni in caso di intrusione forzata o furti in casa, in altri modi. Tieni presente e segui, più che puoi fedelmente le procedure indicate, rivolgendoti presso le forze dell’ordine e il tuo assicuratore, in modo da poter essere risarcito in caso di furto. La prudenza non è mai troppa e le precauzioni… non sono mai abbastanza!

Netatmo info

Il Sistema di Allarme Video Intelligente Netatmo ti informa prima ancora che un’intrusione abbia luogo. I Sensori posizionati su porte e finestre rilevano ogni movimento o vibrazione attribuibili a un tentativo di scassinamento. In tal caso, ricevi immediatamente un avviso sul tuo smartphone. Se vuoi che l’intervento sia automatico, imposta il Sistema di Allarme in modo tale che la Sirena si attivi a ogni tentativo di intrusione.