Come mettere in sicurezza una casa?

Secondo i database Istat, i furti in casa sarebbero 1 ogni 2 minuti circa in tutta Italia, a Nord come a Sud e nelle Isole. 48 furti in casa al giorno per 365 giorni l'anno, anche a Natale, Capodanno e nelle altre festività nazionali. Basterebbe soffermarsi su questo dato impressionante per capire la gravità della situazione e valutare l'opportunità di un sistema di sicurezza idoneo. Non un semplice allarme, ma un antifurto completo, evoluto, in grado di assicurare una videosorveglianza effettiva 24 ore su 24 in modo totalmente autonomo. Possiamo affermare che questo tipo di antifurto casa esiste davvero? Certo che sì: la buona notizia è che negli ultimi anni si sono affermati in commercio sistemi di sicurezza di ultima generazione, senza cablaggi ma ugualmente facili, pratici e veloci da gestire e controllare grazie al collegamento via WiFi, GSM e tecnologie di comunicazione simili. Sempre al passo con i tempi, noi di Netatmo vogliamo offrirti una breve panoramica aggiornata su questi sistemi di sicurezza domestica e sul grado di protezione che possono fornirti all'interno di appartamenti, ville e abitazioni in generale.

Cosa si intende per sistema di allarme completo per la casa?

Il mercato offre centinaia se non migliaia di sistemi per mettere al sicuro la propria casa, con un solo sensore di movimento o con più sensori, con visione notturna delle telecamere o senza, collegati a portefinestre e porteblindate o lucernari, porte di ingresso, rilevatori esterni… nella globalità delle proposte, alcune componenti sono immancabili o quasi. Le riassumiamo per comodità nella lista seguente, così da avere bene chiari in mente quali sono gli elementi che non dovrebbero mai mancare in un sistema di allarme all'altezza delle aspettative.

  • Centralina del sistema di allarme
  • Sirena di allarme
  • Una o più telecamere di videosorveglianza interna / esterna, se necessario dotate di visione notturna
  • Uno o più rilevatori di movimento e rilevatori di apertura
  • Campanello o videocitofono collegato
  • Adesivi e cartelli segnaletici di area sorvegliata per dissuadere potenziali intrusi

Questi dispositivi, configurati nello stesso impianto, garantiscono standard di sicurezza nelle abitazioni adeguati ai pericoli che si presentano al giorno d'oggi in città e periferia.

Netatmo Info

Il Campanello Intelligente con Videocamera collegato al wifi, ti permette di rispondere anche quando non ci sei, dal tuo smartphone. Il Campanello Intelligente Netatmo possiede anche una funzione di rilevamento di persone e un potente microfono….. Utile per dare l'allarme in caso di intrusione o rispondere quando i ladri suonano per controllare se la casa è vuota!

Punti di forza di un sistema di sicurezza collegato alla casa

Un sistema di sicurezza viene collegato alla casa sfruttando alcune modalità piuttosto note. In particolare, la scelta ricade di solito sulla rete WiFi domestica o sulla rete GSM, la stessa che utilizziamo per comunicare con il telefonino. Evitando cablaggi sarà possibile monitorare l'abitazione a distanza, tipicamente dal proprio smartphone ma anche da PC portatile, computer fisso o tablet. L'applicazione di interfaccia permette anche di effettuare operazioni da remoto, come la disattivazione della sirena o come l'invio di alert al servizio di vigilanza. Non occorre dunque attendere l'intervento delle forze dell'ordine, basterà agire di propria iniziativa senza per questo esporsi ai pericoli del caso. Per capire meglio i vantaggi di un sistema di questo tipo, vediamo meglio in dettaglio un esempio pratico di cosa può accadere quando si verifica un'intrusione.

Dall'attivazione dei rilevatori al segnale di allarme

Immagina di essere in vacanza, a qualche migliaia di chilometri da casa con la tua famiglie. Una sera, sul tuo telefonino, appare un messaggio di allerta che riporta un tentativo di intrusione. Insieme alla notifica ricevi un video registrato dalla telecamera di sorveglianza. Le immagini mostrano chiaramente un paio di persone che si stanno intrufolando nella tua proprietà con l'intenzione di derubarti. Grazie ai sensori di movimento e di apertura, e grazie alla visione notturna delle telecamere, la presenza dei ladri è stata appurata in modo oggettivo e registrata tramite video. A questo punto non ci sono più dubbi: è il momento per te di agire, attivando l'allarme o la sirena e spaventando i ladri con un semplice tocco dell'applicazione sul telefono. Il vantaggio è duplice, perché da una parte hai evitato di ricevere falsi allarmi, mobilitando la pattuglia per niente o creando disagio inutile per i vicini, dall'altra avrai la situazione sotto controllo e potrai organizzare la tua difesa senza correre alcun rischio.

Va da sé che un sistema di allarme evoluto, grazie a rilevatori e videocamere sofisticate, è perfettamente in grado di riconoscere movimenti innocui, ad esempio di animali selvatici che transitano in giardino, e attivarsi quindi solo in caso di necessità. È altrettanto ovvio che l'utente ha sempre modo di personalizzare le impostazioni, decidendo se l'alert arriva tramite vibrazione, chiamata preregistrata, SMS, sul proprio telefono o sul telefono di amici, parenti, ecc. Insomma, l'affidabilità di una soluzione di questo genere è comprovata, merito anche delle numerose opzioni per un'esperienza di monitoraggio e di supervisione realmente su misura, nelle situazioni di vita quotidiana come durante il lavoro e il tempo libero. Passiamo adesso a tre facili consigli per aumentare la sicurezza nella tua abitazione.

Tre consigli per rafforzare la sicurezza della tua casa

Fin qui abbiamo visto come sia possibile mettere in sicurezza la propria casa installando un sistema di allarme all'avanguardia. Ora vediamo invece come rafforzare la sicurezza e proteggersi da qualsiasi intrusione adottando alcuni semplici accorgimenti da tenere sempre presente.

  • 1) Chiudi le porte, le finestre e gli ingressi della casa ogni volta che sei assente, durante la notte e, se lo ritieni opportuno, mentre sei in giardino (e magari stai potando la siepe con le cuffie per non sentire il rumore del tosasiepe… e dei ladri!)
  • 2) Simula una presenza quando sei a lavoro, in giro o in ferie, ad esempio lasciando una radio accesa o una lampada che si illumina la sera (in commercio esistono timer da pochi euro)
  • 3) Imposta il tuo sistema di allarme in modo che si attivi e disattivi in concomitanza con la chiusura e l'apertura della porta di ingresso, previa autorizzazione da parte tua. In questo modo dimenticarsi di collegare l'allarme diventa impossibile, scongiurando l'eventualità di lasciare la casa incustodita alla mercé dei malviventi pensando che il sistema di sicurezza è collegato e in funzione.

Con questi suggerimenti la tua casa sarà ancora più protetta e potrai dormire sonni tranquilli dodici mesi l'anno ovunque tu sia.

Netatmo Info

I Sistemi di Sicurezza Netatmo come il Campanello Intelligente con Videocamera e la Sirena Interna Intelligente includono suoni preregistrati. Questi dispositivi ti permettono di simulare una presenza in casa quando non ci sei grazie al tuo smartphone.