Come riconoscere i segni dei ladri sulle case?

Sapevi che i ladri, prima di entrare in azione, studiano la casa arrivando perfino ad usare segni identificativi per i loro furti? E lo sapevi che la maggior parte dei segni dei ladri è nota e riconoscibile con un minimo di attenzione? Proprio così: i ladri non agiscono mai per istinto ma sempre e solo per logiche di guadagno razionali. Ne vale la pena? Quali rischi corriamo? Quanto possiamo guadagnare? Sono queste alcune delle domande che si pone il ladro. Il luogo e il momento più adatto vengono identificati da appositi segni lasciati dai ladri in anticipo rispetto al furto, sia come promemoria sia come orientamento per i complici. Se pensi di essere stato preso di mira o se vuoi imparare anche tu a riconoscere i principali simboli dei ladri, ti consigliamo di leggere fino in fondo questa nostra guida completa.

Il codice dei ladri: rischi e simboli

Come fanno i ladri a classificare una casa? Semplice, analizzano i rischi e prendono appunti, proprio come farebbe uno studente durante una lezione universitaria di anatomia. I punti oggetto della valutazione corrispondono ad altrettanti rischi potenziali, ovviamente per il ladro o, più spesso, per la banda di ladri. Questi punti, in ordine sparso, sono:

  • Orari e giorni in cui gli occupanti frequentano l'immobile
  • Sistemi di allarme e sicurezza in funzione
  • Cani da guardia in giardino o all'interno dell'abitazione
  • Vicini di casa che possono dare l'allarme in caso di furto o intervenire di persona
  • Distanza tra l'abitazione e le forze dell'ordine (stazione di polizia, caserma dei carabinieri, ecc)
  • Possibili vie di fuga a piedi o in automobile

Chi lavora ogni giorno nel contrasto di furfanti e delinquenti più o meno esperti sa bene che simboli e furti in appartamento vanno molte volte di pari passo. Individuare i segni dei ladri sulle case diventa quindi un sistema valido per scongiurare un furto prima che sia troppo tardi. Quali sono dunque i segni identificativi per furti? In rete non mancano video, immagini e articoli in cui vengono mostrati e indicati i più frequenti segni sulle case da rubare, declinati di volta in volta in segni dei ladri sul citofono, segni sulla porta di casa, segni dei ladri sui campanelli, segni dei ladri sui muri, segni dei ladri sui portoni. Un vero e proprio linguaggio dei ladri di appartamento, ma anche di ville, hotel, negozi e capannoni industriali, oggi come oggi noto e risaputo ma non per questo meno pericoloso. Ecco i simboli più diffusi:

  • un semplice triangolo, simbolo di una donna sola in casa
  • cerchio pulito, a indicare una casa da svaligiare
  • cerchio barrato, a indicare una casa da evitare
  • elementi con linee verticali barrati, simbolo di oggetti di valore interessanti per una rapina
  • iniziali di momenti della giornata, ad esempio M per i furti al mattino, N per i furti di notte, D per i furti da programmare la domenica.

Non solo simboli: i fattori a cui prestare attenzione

I simboli usati dai ladri sono tanti, ma rimangono la punta dell'iceberg rispetto alla totalità di indizi che un ladro semina prima di agire. Non devi infatti pensare che i simboli usati per rubare nelle case siano l'unica mossa perpetrata dai malviventi. Per coronare i loro piani, i ladri professionisti studiano con estrema precisione il proprio bersaglio, senza farsi troppi scrupoli anche quando di mezzo ci sono anziani e bambini piccoli. La pianificazione del colpo è metodica e prevede alcune attività da non sottovalutare. Vediamole insieme.

Venditori ambulanti, tecnici della luce e del gas, religiosi

Quando suona il campanello non ci pensiamo, ma sotto i panni di venditori ambulanti, tecnici della luce e del gas, testimoni di Geova e di altre religioni, potrebbero nascondersi in realtà abili ladri venuti a dare una sbirciata e raccogliere informazioni preziose. Uno sguardo all'ingresso della casa, agli infissi e, se visibile, al sistema di allarme, è più che sufficiente per avvantaggiare il ladro e i suoi complici. Attenzione anche alle domande indiscrete, ad esempio sulle vostre abitudini, sull'indirizzo del posto di lavoro e così via.

Oggetti parlanti: cassette postali, persiane, luci, ecc

Che tu lo voglia o no, alcuni oggetti comunicano al potenziale ladro tutto ciò che gli occorre sapere su di te e sui tuoi spostamenti. L'assenza prolungata di una luce accesa è indizio ad esempio di una casa sgombra, e così per le tapparelle che rimangono abbassate più giorni. Se pensi che questi segnali non siano alla portata del ladro, considera la cassetta della posta sul cancello in fondo al viale: qualora fosse piena di buste e pubblicità, diventerebbe un chiaro segnale della tua assenza da casa.

Social network, un occhio diretto sulla tua privacy

Molti si concentrano su sistemi di allarme e videosorveglianza di ultima generazione, salvo poi cadere nell'errore fatale di pubblicare sui social network le foto delle proprie vacanze dall'altra parte del mondo. Ebbene sì, i ladri utilizzano Facebook, Instagram e simili con profili fasulli, individuando le loro prede e seguendone gli spostamenti. Se sei abituato a pubblicare tutto ciò che fai, ti consigliamo di smettere, o quantomeno di accettare solo richieste di amicizia da persone reali di cui conosci l'effettiva identità.

Netatmo Info

Oggi è possibile trascorrere i fine settimana e le vacanze senza timore di furti grazie ad un sistema di sicurezza collegato. Telecamera, allarme, campanello… Con il Sistema di Allarme Video Intelligente Netatmo siete informati direttamente e a distanza di ciò che sta accadendo nella vostra casa. In caso di dubbio o furto, fate scattare l'allarme anche dall'altra parte del mondo e spaventate i ladri.

Il ruolo della videosorveglianza privata

Vuoi essere tranquillo e dormire in un clima di sicurezza? Allora devi sondare l'opportunità di un sistema antifurto efficace, possibilmente collegato a una sorveglianza privata. In Italia la sorveglianza privata è infatti autorizzata ad agire con ampia libertà e autonomia, entrando se necessario in casa per controllare che sia tutto a posto. Potrai chiamare la tua pattuglia di persona, oppure affidarti ad allarmi automatici che segnalano alla sorveglianza eventuali pericoli. Ricordati che se riscontri i segni convenzionali dei ladri di appartamento, sei ancora in tempo per rivolgerti alla polizia o ai carabinieri e richiedere il sopralluogo di un agente. Potrebbe essere un sistema risolutivo per provare al ladro la tua consapevolezza e spingerlo a cambiare target. Non dimenticare inoltre che i simboli dei ladri di case sono solo uno degli elementi da osservare: se noti la presenza di sconosciuti, segnalalo al più presto alle autorità o al tuo servizio di sorveglianza, onde evitare spiacevoli sorprese quando meno te lo aspetti.