A brand of Legrand

Smart Home

Pilotare la propria casa con la voce, automatizzare alcuni lavori domestici, controllare il funzionamento degli oggetti di casa in tempo reale senza essere presenti… sono tutte azioni che qualche anno fa sembravano fantascienza, ma che oggi fanno parte della nostra quotidianità grazie al concetto di smart home. Chiamata anche casa intelligente o casa connessa, la smart home oggi è diventata realtà con oltre 8 miliardi di dispositivi intelligenti, numero che secondo le stime dell’americana Gartner supererà i 20,5 miliardi entro il 2020.

Gli inizi della casa intelligente, la domotica

Se guardiamo al passato, le prime applicazioni residenziali della domotica risalgono agli inizi degli anni 80. Fin da subito, l’obiettivo era quello di semplificare la vita delle persone automatizzando piccoli lavori quotidiani e pilotando l’accensione di elettrodomestici vari. All’epoca già si puntava a migliorare il comfort dentro la casa favorendo le interazioni tra gli oggetti e il loro ambiente; la comunicazione tra i diversi elementi del sistema domotico, tuttavia, richiedeva un cablaggio sofisticato, difficile da realizzare e costoso. Questo spiega probabilmente perché il suo sviluppo sia stato limitato.

Fino all’arrivo di Internet, la domotica poggiava su un sistema tripartito: un computer centrale che gestiva gli scenari automatizzati, sensori di avviamento e “azionatori” che attivavano l’accensione degli apparecchi interessati dallo scenario. Ognuno di questi elementi comunicava con il computer centrale mediante cavi, onde radio, infrarossi o campi magnetici.

Oggi questi tipi di connessioni non sono scomparsi, ma sono stati sostituiti per la maggior parte dalle nuove tecnologie. Internet, e in particolare il Wi-Fi, hanno permesso così un’ampia democratizzazione della domotica e dei dispositivi Intelligenti, mentre la gestione da un’applicazione su smartphone o tablet ha via via sostituito gli altri comandi. Scopri tutti i nostri prodotti

Smart home, la casa intelligente a portata di mano

La grande novità di questi ultimi anni è rappresentata soprattutto dai dispositivi Intelligenti. Oggetti e apparecchi pilotabili a distanza grazie ad Internet mediante un’applicazione mobile e il Wi-Fi. Questa tecnologia senza fili permette infatti di controllare i diversi dispositivi Intelligenti da computer, smartphone o tablet. Con la smart home è possibile pilotare ognuno dei dispositivi Intelligenti separatamente, oppure tutti insieme. La semplicità di utilizzo delle nuove tecnologie ha rivoluzionato la domotica: dove prima solo tecnici o appassionati esperti potevano gestire un sistema domotico, oggi chiunque può pilotare dei dispositivi Intelligenti dal proprio smartphone. Ecco perché talvolta la smart home viene anche chiamata domotica 2.0.

L’altra grossa novità dell’universo della smart home è data da un’altra recente innovazione: i voice assistant. Interfacce software quali Google Assistant, Alexa di Amazon o Siri di Apple, utilizzano tecnologie all’avanguardia d’intelligenza artificiale per consentire di controllare il proprio smartphone con la voce, trovando via via spazio nelle abitazioni con smart speaker o centraline domotiche Intelligenti: Google Home, Amazon Echo e altri ancora. Si è stimato che sarebbero state più di 700 milioni le persone facenti uso di questo tipo di interfacce nel 2017, cifra che dovrebbe aumentare in modo esponenziale nei prossimi anni. Di fronte a un così vasto mercato, tutti i grandi gruppi (Amazon, Google, Microsoft, Apple ecc.) fanno a gara su chi connette più applicazioni e servizi possibili.

La smart home: comfort, sicurezza e risparmio energetico

Oggi la smart home permette di controllare con il solo ausilio delle dita o della voce tutta una serie di servizi della casa: accendere il riscaldamento, mettere musica, abbassare le tapparelle o le luci, attivare un allarme, spegnere la TV… In linea generale la smart home si sviluppa attorno a tre assi d’innovazione:
  • risparmio energetico, grazie per esempio a una gestione ottimizzata del riscaldamento;
  • sicurezza, grazie soprattutto a videocamere, serrature e allarmi Intelligenti;
  • comfort, attraverso la gestione della qualità dell’aria, del tempo libero e del tempo dedicato alle mansioni secondarie (organizzazione, lavori domestici, ecc.).
La smart home rappresenta un ampio giro di affari per le imprese che sviluppano soluzioni Intelligenti, e allo stesso tempo la possibilità per gli utilizzatori di aumentare il comfort dentro la propria casa. Il numero di prodotti Intelligenti non smetterà di crescere, e la concorrenza tra le diverse imprese favorirà un’innovazione costante applicata a tali tecnologie. Tractica stima che gli utilizzatori dei voice assistant toccherà l’1,8 miliardi entro il 2021.

Grazie all’intelligenza artificiale, è possibile prevedere che nei prossimi anni la smart home si spinga ancora più lontano in termini d’innovazione. Si punta a fare in modo che i voice assistant del futuro diventino proattivi e possano suggerire agli utilizzatori delle modifiche al loro ambiente circostante: completare una lista della spesa e ordinare online i prodotti mancanti nel frigo Intelligente, aprire le finestre quando il tasso di CO2 o di particelle sospese nell’aria diventa troppo elevato… Possiamo immaginare che un domani ogni appartamento o condominio sia dotato di tutti questi servizi per gestire sicurezza, riscaldamento, illuminazione o consumo energetico, e che ogni abitazione disponga del proprio assistente virtuale per fornire soluzioni personalizzate ai suoi occupanti.

Scopri tutti i nostri prodotti

Stazione Meteo Intelligente

Termostato Intelligente

Videocamera Interna Intelligente

Videocamera Esterna Intelligente