A brand of Legrand

Misuratore di livello sonoro

Chiamato anche decibelmetro, un misuratore di livello sonoro è uno strumento di misura acustica che permette di valutare l’ambiente sonoro circostante. Il livello di rumore misurato è espresso in decibel.

Cos’è un misuratore di livello sonoro?

Molto semplicemente, un misuratore di livello sonoro è un dispositivo che misura il rumore e la sua propagazione. Dotato di un microfono per rilevare il suono, trasforma la pressione acustica in un valore espresso in decibel, in modo da quantificare il livello sonoro percepito dall’orecchio umano.

Perché utilizzare un misuratore di livello sonoro?

Un decibelmetro è utile in molti casi, sia per i professionisti sia per i privati, per quantificare l’inquinamento acustico o verificare la conformità alle norme in materia di requisiti acustici. I settori in cui si utilizzano più spesso i misuratori di livello sonoro sono l’edilizia, le opere pubbliche, i trasporti e l’industria in generale.

I misuratori di livello sonoro possono essere impiegati per verificare l’adempimento alle norme in materia di requisiti acustici, oppure, in ambito di medicina del lavoro, per accertare che l’esposizione al rumore di fondo non sia fonte di maggiore stress per i lavoratori, o per valutare la necessità dei dispositivi di protezione dell’udito sul posto di lavoro.

Talvolta si ricorre a tali strumenti anche nell’ambito di politiche locali o studi scientifici, ai fini della realizzazione di valutazioni dell’inquinamento acustico o del livello sonoro legato al traffico o all’urbanistica.

I professionisti del mondo dello spettacolo possono utilizzare un decibelmetro come applausometro, per misurare il riscontro del pubblico nei confronti del lavoro di un artista. Ed è nell’interesse anche di bar, discoteche e strutture di svago verificare che il livello sonoro della propria attività non violi le norme vigenti.

Anche i privati possono aver bisogno di un misuratore di livello sonoro. Se si sente sempre più spesso parlare di inquinamento acustico, è perché rappresenta una vera priorità per la salute pubblica, in quanto l’esposizione al rumore è un fattore di stress significativo, con un impatto principalmente sulla qualità del sonno. Un dispositivo di misura del suono può anche mettere in evidenza un problema di inquinamento acustico generato dal vicinato o da un’attività commerciale adiacente. La valutazione su un lungo periodo del livello di esposizione al rumore può essere utilizzata quindi per rivolgersi alle autorità competenti e far cessare gli schiamazzi ai sensi delle disposizioni regolamentari vigenti.

Più semplicemente, chiunque potrebbe voler misurare la rumorosità del traffico stradale o aereo intorno alla propria abitazione, per valutare ad esempio se installare un vetro doppio o se investire in un’insonorizzazione più efficace. Scopri tutti i nostri prodotti

Come scegliere il misuratore di livello sonoro giusto?

Per ambito industriale o privato, per ottenere valori indicativi o regolamentari del livello acustico, esigenze di utilizzo diverse: non tutti i misuratori di livello sonoro sono uguali. Sul mercato sono disponibili molti modelli, con caratteristiche e precisione di misurazione diverse. Forniamo di seguito alcuni criteri di valutazione per aiutare nella scelta.
  • Misuratore di livello sonoro analogico o digitale? Il primo indica i valori di misurazione con un ago oscillante, il secondo è dotato di un quadrante digitale che riporta i valori con maggiore precisione.
  • Un decibelmetro di quali dimensioni? Se si desidera un prodotto portatile, consigliamo di optare per un modello leggero e compatto, più facile da trasportare. È inoltre meno ingombrante e con meno spese di consegna!
  • Valori indicativi o regolamentari? Per uso domestico, valori di misurazione indicativi possono essere sufficienti. In ambito lavorativo o per la verifica della conformità a una norma, tuttavia, sono necessari dei valori di misurazione regolamentari.
  • Autonomia del misuratore di livello sonoro. Se si desidera un utensile portatile, per misurazioni sul lungo periodo o per un utilizzo frequente, consigliamo un prodotto a batterie di lunga durata. Per misurazioni occasionali è meno utile.
  • Precisione. L’apparecchio deve indicare il grado di precisione della misurazione. Espressa in unità decibel, indica il potenziale margine di errore del misuratore di livello sonoro. Per uso domestico, generalmente una precisione con uno scarto di 1,5 decibel è sufficiente. Attenzione anche alla risoluzione dello strumento: questa indica se il livello acustico è visualizzato in unità o in decimali. Nella maggior parte dei casi, valori con una risoluzione al decimo di decibel sono sufficienti.
  • Campo di misura. È compreso tra il più basso valore misurabile, in generale pari a circa 30 decibel, e il più alto, in generale pari a circa 130 decibel. Per utilizzi specifici, è possibile aver bisogno di un’ampiezza più elevata.
  • Ponderazione. L’orecchio umano percepisce le tonalità in modo diverso a seconda della loro frequenza acustica. Per far sì che la percezione lineare dei misuratori di livello sonoro corrisponda a quella del sistema uditivo umano, devono essere applicati dei filtri di ponderazione. Pertanto, le misurazioni degli strumenti non indicano il livello sonoro oggettivo, ma livelli acustici paragonabili in base alla frequenza a quelli percepiti dall’orecchio umano. Per i misuratori di livello sonoro esistono tre filtri di ponderazione in frequenza: ponderazione A, C e Z. Se questi valori sono importanti per l’utilizzo desiderato, consigliamo di scegliere un misuratore di livello sonoro in grado di misurare contemporaneamente le tre ponderazioni in frequenza.
  • Registrazione dati. Al momento della scelta del prodotto, si consiglia di optare per un modello dotato della funzione registrazione dati. Tale funzione permette di memorizzare ogni misurazione del livello acustico effettuata ed è molto utile per effettuare comparativi; inoltre, se il decibelmetro è munito di software, è utile per creare una curva e osservare l’evoluzione dei dati acustici mediante il software sul PC dell’utente.
  • Microfono. Si consiglia di scegliere uno strumento dotato di un microfono di qualità: è il presupposto fondamentale per un rilevamento omnidirezionale della pressione acustica e ottenere una misurazione attendibile dell’esposizione al rumore.
Abbiamo fatto una panoramica di tutti gli elementi per scegliere il decibelmetro più adatto alle esigenze di ognuno, tra tutti gli strumenti di rilevazione acustica del mercato. Sul lungo periodo, un prodotto digitale di fascia alta con un software in grado di generare una curva dei valori si rivelerà la scelta giusta. Rimane infine da specificare che prodotti di progettazione francese e costi di spedizione ridotti sono anch’essi criteri determinanti!

Quali strumenti possono sostituire un misuratore di livello sonoro?

Misurare l’inquinamento acustico non fa parte del proprio lavoro e non si ricercano strumenti specifici per verificare la conformità a una norma del diritto italiano? Oggi è possibile trovare prodotti che anche se non si sostituiscono a una strumentazione acustica professionale, come i misuratori di livello sonoro, permettono di rilevare i livelli sonori.
  • Applicazioni per smartphone: È possibile effettuare misurazioni SPL (Sound Pressure Level o livelli di pressione acustica) anche con uno smartphone e determinare l’esposizione al rumore in pochi clic. I microfoni, tuttavia, sono raramente di ottima qualità.
  • Alcune stazioni meteo sono munite di un sensore SPL che misura i livelli acustici. La stazione meteo di Netatmo, ad esempio, dispone di un range di rilevamento che va dai 35 ai 120 dB. Un’applicazione permette poi di accedere ai dati, dai quali è possibile ricavare una curva mediante una funzione da leggere sul dispositivo desiderato, smartphone o tablet.

Scopri tutti i nostri prodotti

Stazione Meteo Intelligente

Termostato Intelligente

Videocamera Interna Intelligente

Videocamera Esterna Intelligente