A brand of Legrand

Allarme appartamento

Installare un allarme in appartamento è consigliabile per svariati motivi, pur trattandosi in ogni caso di garantire la sicurezza dei beni e delle persone che vi si trovano. In commercio si trovano quindi sistemi di allarme contro le intrusioni e i furti con scasso, ma anche allarmi concepiti piuttosto per avvisare in caso di rilevamento d’incendio o di fuga di gas in casa.

Perché installare un allarme in appartamento?

Un appartamento è un luogo in cui sentirsi a proprio agio e rilassarsi. Tuttavia, affinché sia così, un appartamento deve beneficiare di un livello di sicurezza adeguato. Sei sicuro di aver preso tutte le dovute precauzioni per evitare incendi e intossicazioni? E che cosa accadrebbe se qualcuno tentasse di introdursi in casa tua? Un sistema di allarme performante ti consente di goderti appieno il tuo appartamento senza preoccupazioni, potendo così dormire sonni tranquilli e partire per le vacanze serenamente senza temere brutte sorprese.
  • Perché un allarme antincendio?
In un appartamento, così come in una casa, il rischio di incendio è sempre presente. Ogni anno si registrano oltre 280.000 interventi da parte dei vigili del fuoco. A partire dal 2016, in Francia è entrato in vigore l’obbligo di installare almeno un rilevatore di fumo con allarme autonomo in ogni casa o appartamento. Il sistema è semplice: quando il rilevatore constata la presenza di fumo nell’appartamento, si attiva un allarme per avvertire gli occupanti e consentire loro di lasciare l’abitazione o di chiamare i soccorsi. L’allarme è essenziale soprattutto durante la notte, quando le persone presenti in casa sono addormentate.
  • Altri rilevatori alleati della tua sicurezza
In commercio si trovano inoltre rilevatori che avvisano in caso di fuga di gas e rischio di esplosione, e rilevatori di monossido di carbonio, un gas molto tossico e la cui presenza in un appartamento può essere letale. Quando il rilevatore percepisce la presenza di gas in quantità pericolose, si attiva immediatamente un allarme sonoro.

Ciò consente di lasciare l’abitazione prevenendo ogni rischio di esplosione e di intossicazione, di mettere al sicuro le persone a rischio (compresi eventuali vicini) e di avvisare le autorità competenti. Questi rilevatori dispongono di un allarme ben distinto dalla sirena del rilevatore di fumo, in modo da non creare confusione circa la natura del pericolo quando si attiva l’allarme.
  • Proteggi la tua abitazione contro qualsiasi intrusione o furto
L’altro tipo di allarme raccomandato in appartamento è l’allarme anti-intrusione, per completare la tua sicurezza impedendo ai ladri di introdursi in casa. Spesso si pensa di essere più al sicuro in un appartamento che non in una casa indipendente, per via degli ostacoli che limitano l’accesso agli sconosciuti (porta sicura dell’immobile, tastierino con codice di sicurezza, presenza di vicini o di un portiere, ecc.). Il rischio di furto con scasso esiste però anche in appartamento, di giorno così come di notte, e persino in presenza degli abitanti.

È più raro che un appartamento sia protetto da un allarme che non un’abitazione indipendente. Tuttavia, è risaputo che il 95% dei furti con scasso terminano all’attivazione di un segnale di allarme. Installare un sistema di allarme in appartamento per proteggerne l’accesso è quindi una soluzione semplice ed efficace per dissuadere ladri e intrusi.

Allarme anti-intrusione per appartamento e allarme per la casa: qual è la differenza?

Nonostante non esista alcuna differenza fondamentale tra un sistema di allarme per una casa e quello per un appartamento, un alloggio situato al di sopra del pianterreno di un immobile è generalmente più facile da proteggere e richiede un dispositivo di sorveglianza meno pesante. Il numero di aperture è spesso limitato e un appartamento ha generalmente una sola porta: l’80% dei ladri d’appartamento passa attraverso la porta, pertanto la priorità deve essere proprio la messa in sicurezza di questo punto di accesso.

In linea di massima, un sistema di allarme senza fili è dunque sufficiente per proteggere un appartamento. Tuttavia, se l’appartamento presenta punti di accesso vulnerabili (un balcone di facile accesso, ad esempio) o se si trova al pianterreno o al primo piano, può essere necessario installare un sistema di sicurezza più elaborato, con diversi punti di rilevamento per proteggere tutte le vie di accesso all’appartamento e, eventualmente, telecamere o rilevatori su misura.

È bene ricordare che, in molti condomini, il regolamento vieta l’installazione di una sirena esterna. Occorre quindi optare piuttosto per un pacchetto di sicurezza anti-intrusione dotato di una sirena da interno. Scopri tutti i nostri prodotti

Come scegliere tra i diversi tipi di allarme anti-intrusione?

Gli allarmi anti-intrusione possono essere classificati secondo diversi criteri: il tipo di rilevamento, il tipo di allarme, il tipo di comando e le funzionalità annesse consentite dal sistema di sicurezza.
  • I diversi rilevatori
I rilevatori concepiti per individuare un’intrusione possono essere di diversi tipi. Un rilevatore di movimento funziona a infrarossi e dà l’allarme in presenza di un corpo caldo, mentre un rilevatore di apertura aziona l’allarme quando si interrompe il contatto tra due elementi magnetici fissati sull’apertura di una porta, di una finestra, oppure di un mobile o di una cassaforte. Oltre ai rilevatori di movimento e di apertura esistono anche rilevatori di urti e rilevatori di rottura dei vetri che danno l’allarme quando rilevano vibrazioni anonime. Alcuni rilevatori di rottura dei vetri uniscono il rilevamento del rumore a un sensore termico per rilevare che è stata rotta una finestra.
  • I diversi tipi di notifica possibili
Una volta che i rilevatori hanno identificato l’intrusione, il sistema di sicurezza può dare l’allarme in diversi modi. Il più evidente è l’allarme sonoro, che mette in fuga l’intruso e avvisa gli occupanti dell’abitazione. Un allarme per interni ha generalmente un volume importante (fino a 110 dB). Il tuo sistema di allarme può essere dotato anche di altri tipi di notifica complementari. Con un allarme intelligente, puoi anche ricevere un avviso tramite SMS sul tuo telefono o una notifica tramite l’applicazione sul tuo smartphone. Ciò può rivelarsi utile se ti trovi su un altro piano o se sei fuori casa e non puoi quindi sentire la sirena di allarme. Se il tuo sistema di allarme è dotato di una carta SIM, puoi anche ricevere una chiamata registrata o un SMS attraverso la rete GSM in caso di intrusione.
  • Quale tipo di comando per il mio sistema di allarme?
Un altro fattore che distingue i diversi allarmi esistenti è costituito dalle modalità di controllo dell’allarme. A seconda dei modelli, la messa in funzione e l’interruzione dell’allarme possono essere effettuati con un’applicazione dal tuo smartphone, grazie a una tastiera di controllo (spesso situata nei pressi della porta di ingresso), mediante un badge o utilizzando un telecomando.
  • Funzionalità utili per un sistema di allarme
Il tuo sistema di allarme può essere dotato anche di altre opzioni o funzionalità. Possono essere utili in base alla configurazione della casa e alle modalità di funzionamento del tuo allarme di sicurezza. Alcuni sistemi di allarme sono concepiti per funzionare persino in abitazioni in cui vivono animali domestici: in questo caso, il rilevatore di movimento sa distinguere il calore emesso dall’animale da quello emesso da un essere umano per non dare l’allarme inutilmente.

Alcuni allarmi sono associati a un sistema di telesorveglianza. In questo caso, si installa una telecamera e la si collega a un centro di sicurezza. Quando i rilevatori registrano un’intrusione, il personale del centro può quindi verificare ciò che accade sul posto grazie al video o a foto in tempo reale e intervenire se necessario. Con una telecamera di sorveglianza collegata, effettui personalmente questa telesorveglianza: in caso di intrusione, ricevi una notifica e puoi controllare dal tuo smartphone ciò che accade nell’abitazione.

Altra funzionalità utile: alcuni sistemi di allarme sono concepiti per resistere ai tentativi di manomissione. Sono studiati in modo da impedire l’estrazione o la rimozione delle pile e, nel caso degli allarmi senza fili che funzionano a onde, in modo da resistere ai tentativi di disturbo elettromagnetico e di interferenza.

Come scegliere l’allarme per appartamento più adatto?

Quando si tratta di scegliere un sistema di allarme per la casa, entrano in gioco diversi criteri.
  • Opta per un sistema di allarme omologato
Scegli preferibilmente un modello di allarme anti-intrusione omologato secondo la norma NFA2P. In base al valore dei beni presenti in casa, il tuo assicuratore può esigerlo. La norma A2P classifica gli allarmi secondo tre livelli di protezione: da uno a tre scudi, a seconda delle prestazioni e del livello di sicurezza del sistema.
  • Allarme cablato o senza fili?
Tra i prodotti di sicurezza si trovano allarmi cablati o senza fili. Un allarme cablato è più affidabile e insensibile alle interferenze, ma la sua installazione richiede spesso l’intervento di un professionista e qualche lavoro in casa. Un allarme senza fili, invece, offre un’installazione rapida, senza dover collegare cavi nell’abitazione, a prescindere dalla sua posizione. Un allarme senza fili è alimentato a pile e funziona anche in caso di interruzione della corrente.
  • Allarme autonomo o sistema di protezione completo?
In materia di sicurezza, puoi scegliere tra un allarme autonomo che, generalmente, mette in sicurezza l’accesso principale mediante un rilevatore di movimento o di apertura, e un sistema di allarme più completo, che unisce diversi rilevatori e altri accessori di sicurezza (telecamera, rilevatore di rottura dei vetri, sirena supplementare, ecc.).
  • Una scelta che dipende dal livello di protezione desiderato
La superficie e la distribuzione del tuo appartamento sono fattori che ti aiutano a fare la scelta giusta. Se vi sono numerosi punti di accesso, sia che l’abitazione sia su diversi piani o al pianterreno, può essere necessario un sistema di sicurezza elaborato per impedire le intrusioni. Puoi così scegliere di proteggere contemporaneamente i punti di accesso (porte, finestre, lucernari) e le stanze in cui conservi i tuoi oggetti di valore (cassaforte, quadro, gioielli…).
  • L’installazione di un sistema di allarme
Non trascurare nemmeno la semplicità di installazione del sistema di allarme. Un allarme autonomo e senza fili offre un’installazione più semplice ed è quindi più economico. Anche l’installazione di un allarme intelligente è facile, e la configurazione del sistema si effettua in modo semplicissimo dall’applicazione sul telefono. Tuttavia, l’intervento di un professionista per l’installazione dell’allarme ti consente di fare il punto sulla sicurezza della tua abitazione.
  • Il prezzo di un allarme per la casa
Il prezzo di un allarme per appartamento dipende dalla complessità dell’installazione. Se possiedi oggetti di grande valore, o se l’accesso alla tua abitazione non è sufficientemente sicuro, vale la pena spendere di più per un sistema di allarme performante. L’installazione da parte di un professionista o l’abbonamento a una società di sorveglianza sono ovviamente costi supplementari da valutare quando metti a confronto i prezzi degli allarmi anti-intrusione.

Scopri tutti i nostri prodotti

Stazione Meteo Intelligente

Termostato Intelligente

Videocamera Interna Intelligente

Videocamera Esterna Intelligente